Passa al contenuto principale
Gesuiti News

Santo Natale e sereno Anno Nuovo

News


Carissimi,
con tutto il cuore vi auguro un santo Natale e un sereno Anno Nuovo.

Quest’anno vivremo un Natale diverso, più essenziale, spoglio, profondo. Forse può esserci di aiuto osservare tutti quegli aspetti dei racconti della nascita di Gesù che spesso mettiamo in secondo piano. 

Il viaggio faticoso da Nazareth a Betlemme, non trovare posto se non in una stalla, la notte, il buio, la precarietà, l’insicurezza, la debolezza, la fragilità, il pericolo. L’arrivo dei pastori che parlano di un annuncio di gioia totalmente contraddittorio con quanto sta avvenendo: una nascita ignorata e rifiutata. Ma non è finita qui: Maria e Giuseppe non torneranno a casa, dovranno fuggire, esiliati, minacciati, senza un’assicurazione sul ritorno. Tutte circostanze che Maria e Giuseppe meditano nel loro cuore e nei loro colloqui, forse spesso silenziosi e pieni di sguardi, cercando un senso in avvenimenti che non comprendono, tirando fuori dal loro cuore una rinnovata fiducia in Dio e un più profondo e intenso amore reciproco, la vera casa di Gesù! 

Quest’anno forse siamo invitati a contemplare la nascita di Gesù non tanto nelle luci e musiche “celestiali” ma nella cruda e nuda scena di un tempo di desolazione. Gesù nasce come morirà: abbandonato, emarginato, rifiutato, solo, da uomo. Eppure nel modo così umano, veramente umano, della sua nascita e della sua morte Gesù ci dona e ci rivela il mistero potente nascosto nella nostra umanità: poter generare Lui! Questo è il Natale di ogni giorno e di ogni momento (cf ES 116).

Per la vostra fede in Dio e per il vostro amore reciproco lo Spirito Santo vi doni la grazia di far nascere e rinascere ogni giorno Gesù in voi e in mezzo a voi! 

Qualcuno ha scritto che nel CIS, pur nella sua semplicità, si respira un’aria di Chiesa ampia, dove lo spirito di comunione e di corresponsabilità tra guide di età, vocazioni e carismi diversi va configurando un nuovo e inedito “corpo apostolico ignaziano”, un cantiere di frontiera.

Grazie di cuore a tutti per aver sostenuto, animato e fatto crescere la nostra rete CIS in tutte le sue articolazioni, ambiti e attività. Un grazie particolare alle 60 guide che negli Esercizi online hanno accompagnato più di 100 persone. 

Vi offro una mia canzone, spero vi piaccia.

In comunione di preghiera 

Paolo Monaco sj

X